Articolo

1947 – 1950

La prima edizione del dopoguerra dà il via alla rinascita. La Mostra apre le frontiere a Francia, Ungheria e Jugoslavia allargando i propri orizzonti ai paesi stranieri. Si aggiungono poi: Belgio, Egitto, Inghilterra, Olanda, Polonia e Spagna

Articolo

1952

La Mostra viene denominata Internazionale ed entra a far parte dell’UFI (Union des Foires Internationales)

Articolo

1978

La Mostra si sposta nel cuore della Fortezza da Basso all’interno del nuovo padiglione espositivo creato dall’Arch. Spadolini.

Articolo

1979

La Mostra passa sotto la tutela della Regione Toscana.

Articolo

1998

So.ge.se. SpA viene inglobata da Firenze Expo & Congress SpA (oggi Firenze Fiera SpA).

Articolo

1923 e 1926

Gli artigiani fiorentini si organizzano spontaneamente per dare vita alla mostra mercato “Fiera di Firenze”

Articolo

1931

Nasce la Fiera Nazionale dell’Artigianato come evento nazionale tenuto a battesimo dal ministro delle Corporazioni Giuseppe Bottai. 438 espositori su una superficie di 2.000 mq. nel Palazzo delle Esposizioni al Parterre di San Gallo.

  • 1
  • 2